Immagine di repertorio
in foto: Immagine di repertorio

È stato arrestato dagli agenti della polizia postale di Milano l'educatore residente a Mozzate, nel Comasco, dopo che nel suo pc sono stati trovati centinaia tra immagini e filmati pedopornografici: l'uomo, un 37enne, svolge il ruolo di educatore all'interno di una comunità in provincia di Varese. La polizia è arrivata a lui attraverso una lunga e approfondita indagine legata al dark web: stando a quando ricostruito finora sembra che avesse nel suo pc migliaia tra foto e video che ha tentato però di cancellare quando gli agenti si sono presentati a casa.

L'uomo è accusato di detenzione di materiale pedopornografico

Purtroppo per lui però nonostante il goffo tentativo di cancellare le tracce dal computer, gli agenti hanno rinvenuto ben 969 file tutti ricollegati al mondo della pedopornografia. Il 37enne a quel punto è stato arrestato e portato in carcere Bassone di Como dove nella giornata di oggi verrà interrogato dal giudice per le indagini preliminari che dovrà o meno confermare l'arresto avvenuto con l'accusa di detenzione di materiale pedopornografico: la sua posizione, visto anche il suo ruolo di educatore, potrebbe però aggravarsi.