Immagine di repertorio
in foto: Immagine di repertorio

Un uomo di 56 anni è stato arrestato a Cinisello Balsamo nella serata di lunedì 2 settembre. L'accusa è quella di detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti. Un'operazione condotta dal radiomobile dei carabinieri di Sesto San Giovanni, che ha permesso di recuperare 8 grammi e mezzo di cocaina già suddivisi in 19 dosi. Lo spacciatore ha cercato di evitare i controlli delle forze dell'ordine lanciando la droga su un albero vicino a lui. L'uomo era già noto ai carabinieri per i suoi trascorsi con la legge, per questo hanno deciso di seguirlo dopo averlo identificato. Quando si è accorto del pedinamento, all'altezza di Via Alberto da Giussano a Cinisello Balsamo, il pusher ha tentato di nascondere le dosi di cocaina tra i rami di un albero, allungando allo stesso tempo il passo per cercare di seminare la volante.

Cocaina nascosta su un albero: arrestato pusher a Cinisello Balsamo

Il 56enne ha tentato di fuggire dopo essersi liberato della droga che aveva con sé, ma la sua fuga è stata bloccata sul nascere dai carabinieri, che non hanno avuto difficoltà nel recuperare la sostanza stupefacente nascosta sull'albero. Nell'appartamento dell'uomo arrestato, oltre al bilancino per pesare le dosi, sono state rinvenuti anche altri materiali usati per il confezionamento della cocaina e per la vendita al dettaglio.

Dalla fuga in monopattino alla cocaina nascosta su un albero

Dopo il caso del rider fermato a Milano grazie alla segnalazione sull'app YouPol, un'altra curiosa storia di spaccio, questa volta a Cinisello Balsamo. Il 23enne fermato a Milano lunedì sera ha tentato una fuga al limite del ridicolo con un monopattino elettrico, lo spacciatore di Cinisello invece si è inventato un nascondiglio altrettanto bizzarro per non farsi braccare dai carabinieri di Sesto San Giovanni. Entrambi hanno dovuto arrendersi all'intervento delle forze dell'ordine, che li hanno arrestati per spaccio e detenzione di droga.