Giancarlo Perbellini
in foto: Giancarlo Perbellini

Lo chef stellato Giancarlo Perbellini ha depositato il brevetto della sua rivisitazione della ‘cotoletta alla milanese', piatto simbolo di Milano. Lo chef veronese, attraverso una società specializzata, ha deciso di registrare la tecnica di preparazione del piatto, l'aspetto, la parte estetica del piatto e lo stesso impiattamento. Nello specifico, ha spiegato lo chef veronese, si tratta "di una cotoletta alla milanese rigorosamente con carne di vitello, ma cotta e cruda. Questa idea è nata dall'apertura del nostro locale di Milano. L'esigenza di evolvere una ricetta della tradizione milanese si è sviluppata da un'idea di Gualtiero Marchesi che l'aveva già evoluta per presentarla a cubo e leggermente rosa. In questo caso, interpretando anche un po' i tempi, è una cotoletta da una parte totalmente croccante con l'impanatura e una totalmente rosa, quasi cruda, che è la parte sugosa della carne, abbinata ad una patata al pistacchio".

Chi è Giancarlo Perbellini

Il ristorante principale di Giancarlo Perbellini, chef 2 stelle Michelin, è Casa Perbellini e si trova a Verona, ma lo chef ha aperto anche una locanda bistrot che si trova in via della Moscova a Milano. La sua filosofia, si legge sul suo sito, "si esprime in una creazione simbolo, ricetta immutabile che rappresenta la sintesi della sua idea di gusto: il Wafer al sesamo, tartare di branzino, formaggio caprino all’erba cipollina e sensazione di liquirizia. Un piatto che richiama i cinque sensi in un connubio tra complessità e semplicità, rigore e naturalezza".