(Foto di repertorio)
in foto: (Foto di repertorio)

Una donna residente a Ceto, piccolo centro della Val Camonica in provincia di Brescia, si è vista uccidere uno dei suoi cagnolini davanti ai suoi occhi. Stando a quanto ha riferito la donna, Monica, al quotidiano "Il Giorno", un suo vicino di casa avrebbe accelerato con l'auto di proposito, entrando nella sua proprietà per investire Zorro, un piccolo pinscher del peso di circa due chili. L'episodio è accaduto lo scorso venerdì ma adesso la donna è pronto a denunciare il vicino, un uomo di 40 anni. Non sarebbe la prima volta che l'uomo si mostra intollerante nei confronti degli animali: tempo fa aveva aggredito un altro dei cani della signora oltre a una sua amica, il tutto perché l'animale gli si era avvicinato probabilmente abbaiando e mostrandosi aggressivo.

Il vicino di casa ha già una condanna per lesioni alle spalle

Per quell'episodio il vicino è stato condannato per lesioni personali. Adesso rischia una nuova denuncia per uccisione di animali, ma anche per tentate lesioni. Stando al racconto di Monica, infatti, l'uomo avrebbe cercato di investire anche lei e solo grazie alla sua prontezza di riflessi la donna è riuscita a scansare l'auto, che dopo aver travolto il cagnolino ha proseguito la sua corsa. Adesso spetterà ai carabinieri di Breno accertare la veridicità del racconto di Monica e soprattutto le eventuali responsabilità nella vicenda del vicino di casa. Per fare luce su quanto accaduto dopo la denuncia potrebbe essere eseguita l'autopsia sul corpo del cagnolino, per accertarne le cause della morte. Se la versione di Monica dovesse essere confermata ci troveremmo di fronte a un uomo violento e pericoloso, non solo per gli animali ma anche per i suoi simili.