Una delle persone riprese dalle telecamere mobili poste dal sindaco di Cesano Boscone mentre non raccoglie gli escrementi del proprio cane
in foto: Una delle persone riprese dalle telecamere mobili poste dal sindaco di Cesano Boscone mentre non raccoglie gli escrementi del proprio cane

Il sindaco di Cesano Boscone, comune alle porte di Milano, non ci sta e promette battaglia a tutti i proprietari di cani che lasciano sui marciapiedi della città gli escrementi dei propri cani. Così con un post ironico ma diretto sulla propria pagina Facebook Simone Negri ha fatto sapere di aver introdotto l'utilizzo di due telecamere mobili utili a riprendere i proprietari indisciplinati: "Oggi questi signori devono sapere che anche se nelle vicinanze non c'è un vigile e anche se la via non rientra tra quelle sorvegliate dal sistema di videosorveglianza (le telecamere già in uso e posizionate nelle strade della città ndr) in qualche angolo ci potrebbe essere una telecamera mobile nascosta che li sta scrutando", scrive il primo cittadino.

Già individuata e multata la prima padrona rea di aver lasciato le deiezioni in strada

Secondo Negri infatti alcuni padroni pur muniti di ‘paletta', negli orari in cui non c'è forte affluenza di persone, come in tarda serata o la mattina presto, lasciano i ricordini dei loro cani sul marciapiede o nelle aiuole. "L'immagine dei poveri bambini che devono fare lo slalom con le loro cartelle per raggiungere la scuola è deprimente", scrive il sindaco. Le persone individuate dalle telecamere saranno poi raggiunte da una multa, così come è accaduto ad una signora ripresa mentre abbandona una delle strade controllate dalle telecamere senza aver prima raccolta i bisogni dell'amico a quattro zampe: "Stavolta il ricordino è quello che abbiamo lasciato noi a lei… E lo vogliamo lasciare a tanti in giro per Cesano".