Il capriolo ucciso a Casarile (foto Associazione per il Parco Sud Milano Onlus)
in foto: Il capriolo ucciso a Casarile (foto Associazione per il Parco Sud Milano Onlus)

I volontari del Wwf lo hanno definito un "atto di crudele inciviltà". Il riferimento è al capriolo trovato morto a Casarile, in aperta campagna al confine con Lacchiarella, in provincia di Milano: a uccidere l'animale un colpo di carabina, arma non utilizzata per la caccia, che ha colpito il capriolo all'addome. A denunciare l'episodio è l'Associazione per il Parco Sud Milano Onlus che sulla propria pagina Facebook ha postato la foto dell'animale ormai senza vita: "La povera bestia proveniva quasi certamente dalla tenuta Cassinazza di Giussago – si legge nel lungo post di denuncia sui social – è probabile che l'animale non sia stato recuperato, poiché colpito alla pancia: ha quindi avuto la forza di allontanarsi ed essere quindi rinvenuto nelle campagne di Casarile". L'associazione ha poi spiegato che la morte del capriolo nelle campagne alla periferia di Milano non è un episodio isolato e dimostra ancora una volta quanto sia necessario ripristinare il controllo del territorio effettuato fino a qualche anno fa dalla Polizia provinciale".