Immagine di repertorio
in foto: Immagine di repertorio

Ha cercato di soffocare la moglie mettendole uno straccio in bocca e tappandole il naso, davanti agli occhi terrorizzati dei due figli, al culmine di una lite. I carabinieri di Caravaggio, in provincia di Bergamo, hanno arrestato un uomo di 36 anni, di nazionalità egiziana, per il tentato omicidio della moglie, una italiana di 31 anni.

Cerca di soffocare la moglie con uno straccio: arrestato 36enne a Caravaggio

La chiamata d'allarme è partita dai vicini di casa della famiglia, che sentivano le urla e i rumori della lite tra i coniugi e si son spaventati. All'arrivo sul posto dei militari i militari dell'Arma, nell'abitazione c'erano la donna, in chiaro stato di choc e in lacrime, e il marito in evidente condizione di alterazione psicofisica. All'inizio la 31enne non voleva raccontare cosa fosse accaduto, spaventata dalle possibili ritorsioni del marito. In seguito si è calmata e ha riferito il tentativo di soffocarla, mettendole uno straccio in bocca e impedendole di respirare dal naso. Il tutto alla presenza dei due figli minorenni.

Le violenze continuavano da tempo, anche davanti ai due figli piccoli

Stando a quanto hanno potuto accertare in seguito i carabinieri, grazie al racconto della donna, non era la prima volta che il 36enne la sottoponeva a vessazioni. Botte, violenze fisiche e verbali e minacce di morte andavano avanti da molto tempo. Ed è emerso anche che in altre occasioni il marito aveva tentato di soffocarla allo stesso modo.