La parata del Capodanno cinese a Milano (La Presse)
in foto: La parata del Capodanno cinese a Milano (La Presse)

Milano festeggia il Capodanno cinese con una parata suggestiva, tra musiche, danze e colori, che oggi, domenica 10 febbraio, si è snodata per la città, da piazza Gramsci a via Paolo Sarpi. Migliaia di persone sono scese in strada per festeggiare l'ingresso dell'anno del maiale, nonostante la pioggia. Presente ai festeggiamenti il sindaco di Milano, Giuseppe Sala. In tanti hanno sfilato indossando i costumi della tradizione e non potevano mancare le caratteristiche e misteriose maschere del dragone cinese, che hanno serpeggiato per le strade della città, per la gioia di grandi e piccini. Via Paolo Sarpi sembrava incantata, decorata con lanterne e decorazioni rosse in segno di buon auspicio. Il colore dominante dei figuranti è sempre il rosso ed è legato a una leggenda: si narra che questo colore sia l'unica cosa, assieme ai rumori, in grado di spaventare il mostro Nian, che una volta all'anno esce dalla sua tana per andare a caccia di umani. I negozianti hanno donato ai bambini sacchetti rossi, di buon augurio. Per l'occasione e per omaggiare l'animale simbolo dell'anno nuovo, un enorme maiale gonfiabile di tre metri è stato installato in largo La Foppa. I partecipanti alla parata hanno potuto partecipare a diverse attività, come la mostra dedicata alla Cina in Montenapoleone e imparare a cucinare i ravioli al vapore con workshop in strada.

Capodanno cinese a Milano: l'anno del maiale

Il maiale è un segno, il dodicesimo dello zodiaco cinese, che simboleggia stabilità, altruismo e generosità. I festeggiamenti per il Capodanno cinese durano in tutto 15 giorni. A Milano la comunità cinese si concentra nella zona di via Paolo Sarpi, la cosiddetta Chinatown. Quest'anno Milano è stata inserita tra le sette città più interessanti al mondo in cui festeggiare il Capodanno cinese: a stilare la classifica è stata una piattaforma e app dedicata ai viaggi, Virail.