L’intervento dei vigili del fuoco al termovalorizzatore di Busto Arsizio
in foto: L’intervento dei vigili del fuoco al termovalorizzatore di Busto Arsizio

Sono almeno 25 i vigili del fuoco intervenuti la scorsa notte a Busto Arsizio, in provincia di Varese, per domare le fiamme sprigionatesi nei pressi del termovalorizzatore Accam. L'allarme è scattato nel cuore della notte quando intorno alle 2 è stato richiesto l'intervento dei pompieri giunti sul posto in via Arconate dai comandi di Varese, Milano e Como con otto automezzi: tre autopompe, tre autobotti, un'autoscala e un carro aria (automezzo per il trasporto di bombole di aria respirabile). A essere interessato dalle fiamme è stato un serbatoio di olio idraulico che serve una delle turbine per la produzione di energia situato proprio accanto alla struttura.

Le fiamme non avrebbero intaccato i rifiuti

L'intervento è durato circa due ore, al termine delle quali i vigili del fuoco sono riusciti a domare definitivamente le fiamme, mentre è iniziato il lavoro di messa in sicurezza dell'intera struttura che è proseguito fino alle 8 di questa mattina. Sul luogo dell'incendio sono accorsi, oltre ai vigili del fuoco anche i soccorritori del 118 con due ambulanze e le forze dell'ordine, raggiunte poi dai tecnici Arpa: nonostante infatti l'incendio non abbia coinvolto né i rifiuti né l'inceneritore l'Agenzia Regionale Protezione Ambiente ha ritenuto necessario effettuare i rilievi del caso per valutare gli eventuali danni provocati dalle fiamme.