Immagine di repertorio
in foto: Immagine di repertorio

Ha rischiato molto l'uomo che si è quasi trovato faccia a faccia con un treno della linea Brescia-Iseo a Provaglio d'Iseo, in provincia di Brescia, sfiorato dal convoglio in arrivo e sbalzato indietro di qualche metro per lo spostamento d'aria. Secondo una prima ricostruzione, il 67enne si sarebbe avvicinato ai binari nonostante le sbarre del passaggio a livello fossero abbassate. A soccorrerlo, sono giunti sul posto gli operatori sanitari del 118, i vigili del fuoco di Brescia e gli agenti della polizia ferroviaria.

Salvo per un soffio, uomo sotto choc

La chiamata di richiesta d'aiuto è partita alle 15.30 circa, poco dopo che l'uomo aveva sfiorato l'impatto col treno e, di conseguenza, la morte. Lo spostamento d'aria è stato tale da sbalzarlo per terra provocandogli, fortunatamente, solo un semplice choc. L'uomo, di Palazzolo, pare abbia avuto la tentazione di attraversare i binari nonostante l'avviso di imminente arrivo del treno con tanto di passaggio a livello sbarrato. L'incidente si è consumato nei pressi della stazione dei treni di via Stazione Nuova, a Provaglio d'Iseo, che porta il nome di Provaglio-Timoline. Poco più in là, una delle arterie della pista ciclabile Brescia-Paratico. Resterebbero comunque in corso tutti i rilevamenti del caso per stabilire l'effettiva motivazione circa la sua presenza così a ridosso dei binari. La circolazione dei treni non ha subìto rallentamenti, a differenza di quanto avvenuto solo una settimana fa sulla linea Milano-Venezia, sospesa per diverso tempo quando a Rezzato, in provincia di Brescia, un'auto si era scontrata con un treno all'altezza del passaggio a livello. Fortunatamente, anche in quel caso, non si erano registrati feriti o vittime.