Immagine di repertorio
in foto: Immagine di repertorio

A seguito dei test a tappeto realizzati a Palazzolo sull'Oglio, in provincia di Brescia, è stato trovato un nuovo focolaio da Coronavirus. I casi, registrati nella Comunità Shalom del paese, hanno interessato quindici ragazzi (undici femmine e quattro maschi) che sono stati prontamente posti in isolamento.

La Comunità: Il 18 luglio saranno sottoposti al secondo tampone

Le loro condizioni non desterebbero particolari preoccupazioni. A darne notizia è la stessa Comunità, che con un post su Facebook, scrive: "In questi giorni abbiamo avuto i medici di Ats di Brescia che hanno fatto il tampone a tutti, come già fecero ad aprile". "Nulla di grave – continua il post -. Sono stati riscontrati alcuni positivi asintomatici, nessuno sta male". In totale sono stati 130 i ragazzi sottoposti a tampone e 80 le ragazze testate. La Comunità poi rassicura: "I bambini tutti negativi", spiegando che "il 18 luglio verrà effettuato il secondo tampone" a coloro che sono stati trovati positivi. La situazione, quindi, pare sotto controllo anche se il livello d'allerta deve mantenersi alto specialmente nel territorio lombardo, il maggiormente colpito dalla pandemia da Coronavirus.

Focolaio nel Mantovano: 70 positività in pochi giorni

Anche nel Mantovano si è registrato un nuovo focolaio con 70 nuovi casi positivi in pochi giorni. Tali riscontri sarebbero tutti riconducibili a cinque macelli della zona, quattro a Viadana e uno a Dosolo. Come riferito da Ats Valpadana, sono circa duecento le persone poste in isolamento dopo lo screening a tappeto effettuato nei gironi scorsi con circa mille tamponi già effettuati. Dei 70, 54 sono lavoratori della provincia di Mantova e 4 della provincia di Cremona. La maggior parte di loro è asintomatico o paucisintomatico. Uno solo è stato ricoverato in ospedale.