Dramma sulla strada a Sarezzo, in provincia di Brescia per un investimento il cui bilancio è di un morto e un ferito grave. La vittima è Benito Giuseppe Freddi, un uomo di 80 anni, travolto e ucciso da una moto, mentre a rimanere ferito il conducente del veicolo a due ruote. Il sinistro è avvenuto nella mattinata di ieri, sabato 17 agosto. Secondo le informazioni apprese, erano circa le 11 quando la moto, guidata da un 26enne di Rudiano, per motivi non noti e ancora in corso d'accertamento, ha centrato in pieno l'uomo in via Angelo Antonini, mentre attraversava la strada, camminando sulle strisce pedonali. L'impatto è stato violento: l'urto ha scaraventato l'anziano sull'asfalto, dopo un volo di diversi metri, mentre il motociclista è finito con il suo veicolo contro un'auto. A dare l'allarme gli automobilisti di passaggio che hanno assistito alla scena e che, preoccupati per le condizioni di salute delle persone coinvolte nell'incidente, hanno chiesto l'intervento di un'ambulanza.

L'anziano investito è morto in ospedale

Sul posto, ricevuta la telefonata d'emergenza, è intervenuto il personale sanitario del 118, che ha tentato di soccorrere l'anziano, trasportandolo con urgenza all'ospedale di Gardone val Trompia. Arrivato al pronto soccorso, il paziente è stato affidato alle cure dei medici, che non sono purtroppo servite per salvargli la vita. L'uomo è deceduto dopo ore d'agonia. Soccorso anche il motociclista, trasferito al Civile di Brescia, dove si trova ricoverato in prognosi riservata. Le sue condizioni di salute sono gravi. Presenti per i rilievi le forze dell'ordine, che stanno cercando di ricostruire la dinamica dell'accaduto.