Sono ore di apprensione per il piccolo Mohamed di Roncadelle, in provincia di Brescia, il bambino di sei anni che nel primo pomeriggio di lunedì 16 settembre è stato trasportato d'urgenza in elisoccorso all'ospedale Papa Giovanni XXIII di Bergamo. Il bimbo era da poco uscito dalla scuola elementare "Gianni Rodari", quando è stato colto all'improvviso da un malore. Dopo essersi accasciato davanti agli occhi della madre e di alcuni compagni di classe, il piccolo Mohamed è stato soccorso e trasportato in ospedale. In queste ore il piccolo si trova pericolosamente in bilico tra la vita e la morte, ricoverato nel reparto di terapia intensiva pediatrica: le sue condizioni restano gravissime.

Un attacco fulmineo, poi la corsa disperata in elicottero

Serve un miracolo per salvare il piccolo Mohamed. Dopo il ricovero d'urgenza a Bergamo, dove è stato trasportato in elisoccorso, il bambino è attualmente in serio pericolo di vita. Nella giornata di lunedì 16 settembre era arrivato in arresto cardiocircolatorio presso il nosocomio bergamasco, dove i medici hanno cercato subito di fare fronte alle sue delicatissime condizioni cliniche. I famigliari del piccolo vivono momenti di panico, appesi a una speranza che purtroppo sembra affievolirsi con il passare delle ore. Resta ancora da analizzare quali possano essere state le cause che hanno portato a un arresto cardiaco tanto forte e improvviso, che rischia di strappare la vita a un bambino di soli sei anni.