È entrato nel negozio in cui lavorava la ragazza di cui si era invaghito e, approfittando della momentanea assenza di altri clienti, l'ha palpeggiata nelle parti intime. Adesso il protagonista dell'episodio, un uomo di 35 anni, è accusato di violenza sessuale. L'episodio è avvenuto a Brescia, in zona San Faustino. La vittima è una commessa di 22 anni: lei e il suo molestatore si conoscevano da tempo, ma la ragazza aveva sempre fatto intendere al 35enne di non corrispondere l'interesse che l'uomo provava per lei. L'uomo non si è però fermato davanti ai rifiuti della ragazza: negli scorsi giorni si è introdotto di nascosto nel negozio in cui la giovane lavora e, mentre la ragazza stava svolgendo le sue mansioni, l'ha palpeggiata nelle parti intime, approfittando anche del fatto che non vi fossero altri clienti. Poi è fuggito.

La violenza sessuale sarebbe stata ripresa anche da una telecamera

La ragazza ha subito denunciato l'accaduto ai carabinieri della stazione di San Faustino, fornendo ai militari dell'Arma un resoconto ritenuto credibile di quanto accaduto. A conferma dell'episodio di violenza sessuale vi sarebbero anche le immagini registrate dalle telecamere di sicurezza installate all'interno del negozio, che mostrano come il 35enne fosse effettivamente all'interno. L'uomo è stato individuato e denunciato dai carabinieri, ma resta al momento a piede libero, almeno fino all'inizio del processo. La giovane commessa, comprensibilmente sotto choc per l'accaduto,