Foto di repertorio
in foto: Foto di repertorio

I carabinieri sono sulle tracce del molestatore che nella mattinata di ieri, giovedì 30 gennaio, ha allungato le mani nei confronti di due donne tra i 40 e i 50 anni, toccandole nelle parti intime. È successo a Brescia, in pieno centro: a denunciare l'accaduto sono state le stesse vittime delle molestie che hanno riportato l'episodio ai carabinieri. A quanto riporta Brescia Today l'uomo non è ancora stato identificato, perché a quanto risulta avrebbe agito a volto coperto in modo da non farsi riconoscere. Due episodi incresciosi che hanno seminato il panico per le strade del centro storico cittadino, ora è caccia al maniaco.

Due episodi in rapida successione

Da quanto risulta la prima molestia sarebbe avvenuta attorno alle 9, quando il maniaco, dopo essersi nascosto, avrebbe palpeggiato la donna dopo averla bloccata da un braccio. Il secondo caso in un palazzo poco distante, sempre all'altezza di viale Venezia. Anche in questa circostanza il molestatore avrebbe agito allo stesso modo fermando la seconda vittima e rendendosi protagonisti di avance indesiderate nei confronti della donna. Sul caso stanno indagando i carabinieri di Brescia, che sono al lavoro per cercare di ricostruire in tempi rapidi l'identità del maniaco. Dalle indagini sembrerebbe che il molestatore sia un uomo non troppo giovane e non troppo alto, ma sono pochi gli indizi fino adesso a disposizione delle forze dell'ordine.