Un uomo di 45 anni è stato arrestato a Cereta di Volta mantovana, in provincia di Mantova, per aver picchiato e mandato in ospedale la compagna. L'intervento dei carabinieri di Guidizzolo ha messo fine all'incubo della donna, vittima di maltrattamenti da molto tempo. Le vessazioni in famiglia duravano da anni, con violenze verbali e fisiche, minacce di morte e continue richieste di denaro.

Botte e richieste di soldi alla compagna: arrestato 45enne nel Mantovano

La donna ha trovato il coraggio di raccontare tutto ai militari e per l'uomo è scattato l'arresto per maltrattamenti in famiglia, lesioni ed altro. La vittima ha riportato ferite giudicate guaribili in dieci giorni, ha ringraziato i carabinieri ed il personale sanitario per i soccorsi.

Perseguita una donna conosciuta online: ammonito da questore

A Mantova un cinquantenne ha ricevuto un ammonimento dal questore per aver compiuto atti persecutori nei confronti di una donna conosciuta online. I due si avevano iniziato una relazione virtuale grazie a un gioco, quindi si erano scambiati foto e numeri di telefono in chat, ma non si erano mai incontrati. Dopo molto tempo l'uomo ha però iniziato a perseguitare la donna, sposata, iniziando a telefonarle in qualsiasi orario e a inviare messaggi insistenti, molesti, offensivi e minacciosi. La questura, per la gravità e della potenziale pericolosità della situazione, ha emesso un decreto di ammonimento. Nel caso di reiterazione, il responsabile potrà essere immediatamente arrestato.