È ricoverato in prognosi riservata all'ospedale Papa Giovanni XXIII di Bergamo il ragazzo di 23 anni rimasto gravemente ferito mentre tagliava alcune piante in Val Febbrario, nel comune di Madesimo, in provincia di Sondrio. Il giovane infatti sembra che si sia lanciato in un dirupo per evitare di essere schiacciato da un albero che aveva tagliato. L'incidente è avvenuto questa mattina martedì 6 agosto intorno alle 930: a dare l'allarme è stato il fratello che era con lui. Sul posto si sono precipitati i soccorritori del 118 con un'ambulanza raggiunti poco dopo da un elicottero: il 23enne è stato trasportato in codice rosso a bordo dell'eliambulanza all'ospedale di Bergamo dove è giunto in gravi condizioni. Secondo quanto di apprende avrebbe riportato diversi traumi, tutti di grave entità, per questo la prognosi resta riservata.

Si butta in un dirupo per evitare un tronco: 23enne ricoverato con numerose ferite

Sul posto sono giunti anche i carabinieri di Campodolcino e i vigili del fuoco volontari di Madesimo che hanno recuperato il corpo del 23enne nel dirupo. Intanto i militari hanno transennato la zona e ascoltato la testimonianza del fratello del ferito per cercare di ricostruire quanto accaduto: secondo le prime informazioni sembra che il gesto di lanciarsi nel dirupo sia stato volontario e compiuto proprio per evitare che il tronco dell'albero appena tagliato lo travolgesse uccidendolo. I due fratelli stavano compiendo dei lavori per conto di un Consorzio forestale della zona.