Il boccone avvelenato ritrovato sul balcone di casa dalla proprietaria
in foto: Il boccone avvelenato ritrovato sul balcone di casa dalla proprietaria

Ancora bocconi avvelenati nella provincia lombarda dove sempre più spesso arrivano denunce dagli stessi cittadini che lamentano la presenza di cibo riempito con sostanze tossiche per colpire gli animali da compagnia, i cani principalmente. Questa volt ala denuncia arriva dal piccolo comune in provincia di Cremona, Borgo Loreto, dove una donna ha raccontato di aver visto i bocconi avvelenati giungere direttamente sui balconi di casa. Il caso specifico riguarda una famiglia con tre bambini piccoli e una cagnolina che si è ritrovata sul proprio balcone dei pezzi di carne, apparentemente wurstel, con all'interno il più tipico dei veleni usati contro i cani, il lumachicida, prodotto antilumache altamente nocivo per gli animali. La cagnolina fortunatamente non ha mangiato il boccone ma dopo averlo preso lo ha portato in casa dalla propria padrona che si è così accorta del tentavo di avvelenamento riuscendo a mettere in salvo l'animale e a fotografare il boccone incriminato.

La cagnolina non ha ingerito il boccone ma lo ha portato in casa

La notizia è stata postata sulla pagina Facebook dedicata alle notizie di cronaca cittadina di Cremona e provincia e ha raccolto la denuncia della donna che otlre . a riportare ai suoi concittadini quanto accaduto ha anche sporto denuncia alle forze dell'ordine contro ignoti. "Nella casa vi erano anche tre bambini e visto che il cane ha portato il cibo avvelenato in casa, qualcuno avrebbe potuto anche mangiarlo", si legge nel post che ha raccolto l'approvazione di tutti. È il primo caso in cui i bocconi vengono addirittura lanciati sui balconi e non più lasciati in strada o nei parchi come spesso accade, sintomo della deriva di un malcostume purtroppo sempre più diffuso.