(immagine di repertorio)
in foto: (immagine di repertorio)

Quello che doveva essere un colpo redditizio e privo di complicazioni, si è trasformato in un incubo per un ladro maldestro che, a Bollate, ha provato a svaligiare gli spogliatoi di un centro sportivo mentre era in corso una partita tra carabinieri. Il malvivente è entrato di nascosto nell'impianto e ha provato a forzare gli armadietti, contando sul fatto che i giocatori in campo non si sarebbero accorti di nulla. Ma è stato sfortunato, perché in quel momento era in corso una partita tra due squadre di carabinieri fuori servizio. L'uomo, un cittadino albanese di 33 anni con precedenti penali, è stato arrestato in flagranza di reato giovedì sera dopo essere stato scoperto e inseguito da alcuni militari, che hanno completato l'arresto indossando le divise da calcio. Dopo le formalità di rito il 33enne albanese sarà processato per direttissima presso il Tribunale di Milano.

Il ladro sorpreso mentre entrava negli spogliatoi

Il curioso episodio è avvenuto all'interno del centro sportivo Ardor di Bollate. Il 33enne si è avvicinato di soppiatto agli spogliatoi, ma i carabinieri della Tenenza di Bollate, impegnati su uno dei campi vicino all'ingresso, lo hanno notato e hanno interrotto la partita per controllare cosa stesse facendo. Colto sul fatto, il ladro ha provato a fuggire a piedi ma è stato raggiunto e bloccato dai militari.