Anche Milano come tante altre città d'Europa e del mondo è scesa in piazza per ricordare George Floyd, il 46enne morto durante un fermo di polizia a Minneapolis, negli Stati Uniti, dopo che un agente gli ha premuto sul collo il ginocchio per quasi nove minuti.

Manifestanti a Milano in piazza Duca D'Aosta

Nel pomeriggio di oggi, domenica 7 giugno, centinaia di persone si sono date appuntamento in piazza Duca d'Aosta a Milano per manifestare contro il razzismo sulla scia del movimento nato negli Stati Uniti "Black Lives Matter": mascherine per quasi tutti i manifestanti presenti mentre è stato poco rispettato il distanziamento sociale. Tanti i volti noti presenti al presidio, tra questi anche il cantante Mahmood, il rapper Fedez e l'influencer Chiara Ferragni. La manifestazione è stata organizzata dall'associazione "Razzismo brutta storia", che si occupa di combattere tutte le forme di discriminazione, e da "Abba Vive", il gruppo nato per ricordare il 19enne ucciso nel 2008 a Milano da padre e figlio che lo avevano sorpreso a rubare un pacco di biscotti nel loro locale di via Zuretti.

Presenti migliaia di persone per dire no al razzismo

Durante la manifestazione sono stati accesi anche alcuni fumogeni ma il tutto si è svolto comunque in maniera assolutamente pacifica sotto il controllo delle forze dell'ordine: la piazza dinanzi la stazione Centrale di Milano è praticamente gremita ma dai viali limitrofi continuano ad affluire persone. Secondo una prima ipotesi sembra che ci siano diverse migliaia di persone.