La rapina ripresa dalle immagini delle telecamere di sorveglianza della banca
in foto: La rapina ripresa dalle immagini delle telecamere di sorveglianza della banca

È stato individuato e arrestato il rapinatore che lo scorso 16 ottobre ha svaligiato la filiale della Banca di Credito cooperativo dell’Oglio e Serio a Bergamo. Si tratta di un uomo di 51 anni, pluri-pregiudicato, attualmente in regime di semilibertà. La polizia lo ha identificato grazie alle testimonianze e alle immagini delle telecamere di sorveglianza della zona. In base al regime detentivo di cui godeva, usciva dal carcere la mattina e vi faceva ritorno ogni sera.

Rapina alla Bcc dell’Oglio e Serio a Bergamo: arrestato un 51enne, era in semilibertà

Il 51enne si era presentato da solo presso la filiale attorno alle 8.50. Appena entrato nell’istituto bancario in pieno centro città, aveva spaventato i presenti dicendo di essere in possesso di una pistola, poi aveva scavalcato il bancone e minacciato un impiegato per farsi consegnare l'incasso. Il malvivente era quindi fuggito con un bottino di quasi 14 mila euro in contanti. Non era la prima volta che la Bcc dell’Oglio e del Serio di via Partigiani veniva rapinata. Pur essendo in una posizione molto centrale, a due passi dalla procura di Bergamo, era già stata svaligiata due volte: il precedente più recente è dell'aprile 2019, mentre il primo caso risale all'ottobre del 2013. Nonostante la sua posizione molto centrale, l'istituto di credito bergamasco rappresenta evidentemente un obiettivo appetibile per i malviventi.