(immagine di repertorio)
in foto: (immagine di repertorio)

I familiari di Bortolo Duci, l'uomo di 74 anni scomparso due giorni fa in provincia di Bergamo, possono finalmente tirare un sospiro di sollievo. L'anziano aveva fatto perdere le sue tracce dopo essersi allontanato dalla sua abitazione di Pradella di Schilipario, suscitando ansia e preoccupazione in tutto il paese. È stato ritrovato nella mattinata di giovedì 12 settembre dai carabinieri del comando di Clusone e dai i tecnici del soccorso alpino. Dopo giorni di ricerche nei dintorni di Pradella, i soccorsi lo hanno finalmente individuato poco distante dal paese. Le sue condizioni di salute sono apparse abbastanza buone, nonostante fosse comprensibilmente provato dopo due più di 24 ore lontano da casa senza soldi e senza telefono.

Bortolo torna a casa dopo l'appello del nipote Daniele

Una storia a lieto fine quella di Bortolo Duci, ritrovato intorno alle 10 di oggi, giovedì 12 settembre, nei paraggi di Pradella di Schilpario, luogo da cui era scomparso senza preavviso nella giornata di martedì 10 settembre. Può esultare anche il nipote Daniele Tagliaferri, che aveva diffuso una foto dello zio sulla sua pagina Facebook, invitando amici e conoscenti a partecipare in modo attive alle ricerche. La preoccupazione continuava a crescere con il passare delle ore, anche perché l'uomo protagonista dello smarrimento era affetto da una patologia degenerativa che rischiava di mettere seriamente a repentaglio la sua incolumità.

L'uomo ritrovato trasportato con l'elicottero del 118 di Sondrio

L'intervento dei soccorsi è stato facilitato dalle immagini riprese da alcune telecamere di sorveglianza, che hanno delimitato l'area in cui poteva trovarsi l'uomo scomparso. Una volta identificato, il 74enne è stato trasportato in codice giallo in ospedale con un elicottero del 118 di Sondrio. La buona riuscita dell'operazione è stata possibile grazie al lavoro di squadra portato avanti dai carabinieri di Clusone insieme ai vigili del fuoco, al soccorso alpino, ai cani molecolari, ai volontari della croce blu e alla protezione civile.