(Immagine di repertorio)
in foto: (Immagine di repertorio)

Una donna di 44 anni è stata investita ieri in viale Giulio Cesare a Bergamo, mentre stava attraversando insieme al suo figlioletto di 6 anni, da un'auto, una Renault Clio, che si è immediatamente fermata per prestare soccorso. Non è ancora del tutto chiara la dinamica dei fatti, poiché non vi sarebbero testimoni oculari ma solo uditori, anche se da una prima ricostruzione la polizia, intervenuta sul posto insieme al 118 che si è presentato con due ambulanze in codice rosso, l'auto ha violentemente urtato la donna che si sarebbe spostata dal marciapiede per raggiungere il lato opposto della carreggiata.

Donna in condizioni gravissime, non preoccupa il figlio

La 44enne, che non si è accorta del pericolo imminente, è stata violentemente sbalzata sull'asfalto riportando gravissimi traumi cerebrali e agli arti. Con lei, anche il figlio di 6 anni ha subìto il colpo, atterrando anch'egli sull'asfalto e riportando lievi traumi, ma le sue condizioni non destano preoccupazioni dopo essere stato portato per accertami al pronto soccorso. Diversa la sorte della madre, ora in prognosi riservata, che ieri sera è stata sottoposta ad un delicato intervento chirurgico. Solo uno choc infine per il conducente dell'auto che non è riuscito ad evitare l'impatto, inducendo quindi a pensare che la donna sia scesa in strada senza accorgersi dell'arrivo del mezzo a causa anche di una scarsa illuminazione e una fila di auto in sosta sulla carreggiata che limitano la visuale sul tratto in questione. Mamma e figlio sono ricoverati al Papa Giovanni XXIII di Bergamo.