Immagine di repertorio
in foto: Immagine di repertorio

Ennesima tragedia sul lavoro in Lombardia dove solo oggi, giovedì 24 ottobre, si sono registrati almeno tre infortuni gravi ai danni di altrettanti operai: l'ultimo è avvenuto nel Monzese, all'interno di una ditta di Bellusco, dove un operaio di 35 anni è rimasto schiacciato da un trasformatore elettrico del peso di 50 quintali. L'allarme è scattato poco dopo le 14 all'interno della ditta Union Foam di via dell'Industria, specializzata nella produzione di sistemi di isolamento termico e acustico.

Sul posto sono giunti immediatamente i soccorritori del 118 con un'ambulanza sono intervenuti inviata dall'Azienda Regionale Emergenza e Urgenza in codice rosso, poco dopo, viste condizioni dell'operaio ferito, è sopraggiunto anche un elisoccorso. Il 35enne, residente a Opera, è stato così caricato a bordo dell'elicottero e trasportato all'ospedale Papa Giovanni XXIII di Bergamo in codice rosso. Secondo quanto si apprende le sue condizioni sarebbero molto gravi e la vittima è in pericolo di vita.

Sul luogo dell'incidente insieme con i tecnici dell'Ats sono intervenuti anche i carabinieri della compagnia di Vimercate, che hanno effettuato gli accertamenti utili alla ricostruzione della dinamica dell'incidente: secondo una prima ipotesi sembra che il 35enne, impiegato per conto di una società esterna alla ditta brianzola, con sede a Opera, si trovava in Brianza per effettuare un intervento di installazione di un trasformatore all'interno di una cabina elettrica prefabbricata: il trasformatore sarebbe uscito dalle guide di ancoraggio al pavimento della cabina e lo avrebbe investito, schiacciandolo. Restano ora da accertare le cause del malfunzionamento che ha provocato l'incidente.