Daniela Maldini, neo eletta sindaco di Novate Milanese
in foto: Daniela Maldini, neo eletta sindaco di Novate Milanese

Daniela Maldini è il nuovo sindaco di Novate Milanese. La candidata del centrosinistra ha vinto il ballottaggio delle elezioni comunali con il 50,83 per cento delle preferenze, staccando di 144 voti il candidato del centrodestra Massimiliano Aliprandi, al 49,17 per cento. L'affluenza al voto per il secondo turno è stata del 53,52 per cento (in netto calo rispetto al 68,45 per cento registrato il 26 maggio).

Trionfa la vicesindaca uscente del Partito democratico

Daniela Maldini, vicesindaco uscente del Partito democratico, al primo turno aveva ottenuto il 39,06 per cento contro il 32,58 di Aliprandi. A rendere più accesa la sfida al ballottaggio del 9 giugno è stata la decisione di Luca David, candidato con una lista civica sconfitto al primo turno, di allearsi con la coalizione di centrodestra portando in dote il 14,92 per cento di voti ottenuti al primo turno. Non si sono schierati invece Sergio Sardo, Sinistra per Novate, e Lorenzo Cavalli di CasaPound.

La candidata dem: Sarò il sindaco di tutti

"Oggi sono il sindaco di Novate è devo dire grazie ai 4387 cittadini che mi hanno dato la loro fiducia", ha commentato Maldini, "abbiamo vissuto una campagna elettorale dura, a volte aspra e sopra i toni. Ora, però, è tempo di pensare al bene di Novate e per questo aspetto di incontrare e stringere la mano al mio avversario in Consiglio Comunale per un confronto schietto e franco su temi e proposte. Voglio essere e sarò il sindaco di ognuno di voi". "Riconosco alla mia competitor di aver vinto, non più però con numeri bulgari come era sempre stato nel passato in questo comune – ha sottolineato Aliprandi -. La città è divisa in due, lavoreremo per fare dura opposizione come abbiamo fatto in questi 5 anni".