Immagine di repertorio
in foto: Immagine di repertorio

Episodio di bullismo in pieno giorno a Milano, al quartiere Adriano. Martedì mattina attorno alle 8.30 due ragazzini, minori di 14 anni, hanno rinchiuso in un gabbiotto alla fermata dell'autobus una autista dell'Atm, tenendola in pratica sequestrata per alcuni minuti. La donna, conducente della linea 56, era scesa alla fermata per fare una breve pausa ed era andata alla toilette, una specie di gabbiotto accanto alla strada. A quel punto però i due bulli si sarebbero messi dietro alla porta impedendole di uscire. Il "sequestro" è andato avanti per alcuni minuti, fino a quando una donna che era a bordo del bus non ha iniziato a protestare: ne è nato un dialogo con i due bulli che ha distratto i ragazzini e ha permesso all'autista di liberarsi e aprire la porta.

I bulli hanno continuato a infastidire l'autista anche sul bus

La mattinata da incubo per la dipendente dell'Atm (Azienda dei trasporti di Milano) non è però finita lì: i due bulli sono infatti saliti sul bus infastidendo la conducente. La donna dopo poco è stata costretta a fermarsi e a riferire quanto stava accadendo alla centrale operativa di Atm che ha allertato la polizia. Ma i due ragazzini, identificati dalle forze dell'ordine, avendo meno di 14 anni non sono imputabili. La prima parte della vicenda, riportata dal "Corriere della sera", sarebbe anche stata ripresa col telefonino da alcuni passeggeri del bus. Ma nessuno, a parte la donna che però era forse più preoccupata per il ritardo al lavoro che per quello che i due bulli stavano facendo all'autista, sarebbe intervenuto.