Un ragazzo di 17 anni è stato arrestato dalla polizia a Lodi dopo che aveva messo a segno decine di colpi a Voghera, tra furti e rapine. La sua fotografia era finita su volantini segnaletici diffusi in strada nel Pavese e online dopo un tentato furto in una scuola materna. A tradire il ‘baby rapinatore' seriale un tentato colpo in un supermercato di Lodi in zona Laghi, a ridosso del centro storico. Il ragazzino è stato arrestato in flagranza per furto aggravato.

Arrestato il baby rapinatore di Voghera: il suo volto sui volantini segnaletici

Il ragazzo aveva deciso di cambiare zona, perché nel Pavese erano ormai in troppi a conoscere il suo viso. A Voghera il 17enne avrebbe messo a segno un'infinità di colpi: una quarantina di furti accertati, molestie a passanti in cerca di denaro, ma anche rapine ad anziani minacciati con cocci di vetro. Ora il ragazzo si trova nel carcere Beccaria di Milano.

Colto in flagrante dopo un furto in un supermercato

Il minorenne era stato trattato come un "nemico pubblico" nella zona di Voghera a causa dei molti colpi messi a segno. Il 17enne, di origine tunisina, è stato fermato dalla polizia dopo che era stato notato dagli addetti alla sicurezza di un supermercato. Il giovanissimo aveva in tasca ì una torcia, chiavi passpartout e gli arnesi del mestiere, oltre a denaro e carte di credito appena sfilati dalle borse di alcuni dipendenti del negozio Gli agenti lo hanno tratto in arresto in flagranza di reato con l’accusa di furto aggravato.