Hanno appiccato un piccolo incendio nel parco di Monza per poi fare un video col telefonino. L'episodio si è verificato ieri sera e solo grazie alla prontezza di alcuni residenti e dei vigili del fuoco non ha avuto gravi conseguenze. Protagonisti in negativo della vicenda sono stati tre uomini, tutti di nazionalità nigeriana e richiedenti asilo: attorno alle 20 di ieri sera i tre hanno dato fuoco ad alcune foglie nel parco. Dal rogo si è sprigionato del fumo che è stato notato da un cittadino, il quale ha dato l'allarme. Sul posto, all'altezza del civico 120 di via Lecco, sono intervenuti i vigili del fuoco e una pattuglia della polizia locale: i primi hanno domato in poco tempo il rogo, i secondi hanno invece individuato gli autori dell'episodio. Dal loro racconto è emerso che il rogo, di modesta portata, era stato appiccato per poi poterlo immortalare in un video con il telefonino. Una bravata che non ha avuto gravi conseguenze ma che poteva certamente sfuggire di mano ai suoi autori, che sono stati denunciati a piede libero per il reato di procurato allarme.

Polemiche sui social per l'episodio

L'episodio non ha mancato di alimentare polemiche su alcuni gruppi social dedicati alla città di Monza: gli utenti si sono divisi tra chi ha minimizzato l'episodio e chi invece ha insultato gli autori del rogo: insulti che purtroppo in alcuni casi hanno travalicato il fatto in sé rivolgendosi allo status dei tre nigeriani e che hanno portato l'amministratore di un gruppo social a chiudere la conversazione.