569 CONDIVISIONI
Covid 19
3 Aprile 2020
16:27

Anche Milano aiuta chi è in difficoltà: “ceste sospese” con cibo gratis per chi ha bisogno

Si chiamano “Ceste sospese” e fanno parte di un’iniziativa nata a Milano per sostenere quelle famiglie che in questo momento si trovano in difficoltà economiche a causa dell’emergenza coronavirus: all’interno di queste ceste, ispirate al Panaro Solidale di Napoli, è possibile lasciare generi alimentari che chiunque può prendere se ne ha bisogno.
A cura di Chiara Ammendola
569 CONDIVISIONI
Le ceste comparse per le strade di Milano
Le ceste comparse per le strade di Milano
Attiva le notifiche per ricevere gli aggiornamenti su
Covid 19

Da qualche giorno a Milano sono spuntate in alcuni quartieri della città "ceste sospese" contenenti del cibo: si tratta di una iniziativa nata dal basso per aiutare chi in questo momento si trova in difficoltà economiche. Sono tante infatti le famiglie colpite in maniera indiretta dall'emergenza coronavirus che a causa della chiusura delle loro attività sono state costrette a fare i conti con ristrettezze economiche e spesso anche con l'impossibilità di poter fare la spesa. E così sono i cittadini che aiutano il prossimo lasciando agli angoli queste ceste in cui ognuno può lasciare ciò che può e prendere se ha bisogno: l'ispirazione è nata dal Panaro Solidale di Napoli, il tipico cesto calato dai balconi e dalle finestre nei vicoli della città partenopea. E così anche a Milano una azione di solidarietà è nata per aiutare il prossimo e chi ha bisogno.

In quartieri come Bovisa e Dergano sono state diverse le associazione che hanno aderito a questo piccolo grande progetto mettendo a disposizione queste ceste sospese, giunte ormai a 16, dove poter lasciare, donandole, confezioni di prodotti alimentari e per l'igiene personale: "Un'azione collettiva, corale, sentita, affettuosa. Piccoli gesti a confronto dell'enormità di quello che ci sta intorno in questi mesi – si legge nel post Facebook condiviso da Mamusca – piccoli gesti che speriamo possano accompagnarci verso una nuova e magari più bella normalità". La rete delle Ceste Sospese è infatti sostenuta da Mamusca, Nuovo Armenia, Rob de Matt, La Scighera e CondiVivere Onlus.

A Milano aiuti alimentari anti coronavirus per 20mila famiglie

In altri quartieri della città sono invece i cittadini stessi che in maniera del tutto spontanea hanno lasciato poggiate in strada o appese come nel caso delle ceste, scatole dove poter lasciare cibo per chi ne ha bisogno. Anche in questo caso i cartelli appesi recitano: "Se puoi metti, se vuoi prendi", un gesto di solidarietà importante che può arrivare in maniera diretta lì dove spesso manca l'assistenza sociale. Intanto proprio ieri il comune di Milano ha fatto sapere di aver messo in esame un piano di aiuti alimentari, attraverso i fondi stanziati dal governo e con altre risorse raccolte dalla città, per fornire buoni spesa o pacchi di generi alimentari a circa 20mila famiglie che si trovano in difficoltà a causa del coronavirus, per un totale di 50-60 mila persone: la notizia è stata comunicata a Fanpage.it dall'assessore milanese alle Politiche Sociali, Gabriele Rabaiotti.

569 CONDIVISIONI
31872 contenuti su questa storia
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni