Immagine di repertorio
in foto: Immagine di repertorio

È ricoverato in prognosi riservata all'ospedale Niguarda di Milano l'uomo di 27 anni che ieri pomeriggio è stato accoltellato nei pressi di un giardinetto a Monza: raggiunto al petto e alla testa dal suo aggressore, la vittima si è poi trascinata nel parcheggio di un supermercato prima di essere soccorso. L'allarme è scattato intorno alle 17 quando è stato richiesto l'intervento del 118 in via San Rocco: sul posto sono giunte immediatamente un'auto medica e un'ambulanza attivate in codice rosso. L'uomo, un 27enne residente nella zona, è stato soccorso privo di sensi all'interno del parcheggio di un market. Le sue condizioni sono apparse subito critiche, secondo quanto si apprende sembra abbia riportato delle ferite da arma da taglio sia al torace che alla testa, alcune delle quali profonde. Trasportato d'urgenza nel vicino ospedale Niguarda è stato affidato alle cure dei medici: si trova ora ricoverato in prognosi riservata ma le sue condizioni sarebbero gravi.

Aggressione in un parco a Monza: la vittima si è trascinata per 50 metri

Sul posto sono giunti anche i carabinieri della compagnia locale che hanno transennato il luogo dove è stato ritrovato il 27enne in fin di vita, riuscendo a ricostruire quanto accaduto. L'accoltellamento sarebbe infatti avvenuto poco distante, all'interno di un'area verde di Monza: il 27enne seduto su una panchina con una ragazza sarebbe stato aggredito improvvisamente da un uomo che armato di coltello gli ha sferrato diversi colpi al torace e alla testa, incurante della presenza, in pieno giorno, di diverse famiglie con bambini. Sono stati tanti i testimoni che hanno riferito quanto accaduto alle forze dell'ordine: dopo aver colpito la vittima, l'aggressore, giunto nell'area verde accompagnato in auto da una seconda persona, è poi fuggito a piedi. I carabinieri hanno immediatamente acquisito le immagini delle telecamere di sorveglianza della zona mentre si cerca di ricostruire la dinamica di quello che sembra essere un vero e proprio agguato.