Milano è pronta alla grande Adunata degli alpini che si terrà da venerdì 10 a domenica 12 maggio. Sarà l'Adunata del Centenario: pur essendo la 92esima edizione della manifestazione svoltasi per la prima volta nel 1920, quest'anno si celebra il centenario della fondazione dell'Ana, l'Associazione nazionale alpini. Anche per questo l'Adunata del prossimo fine settimana è stata anticipata, oggi venerdì 3 maggio, da una prima volta: il coro dell'Ana si è infatti esibito all'interno del Teatro alla Scala, il tempio della lirica. Sempre oggi, alle 9.30, è stata inaugurata la mostra "Alpini, uno stile di vita", al Castello Sforzesco. Nella conferenza stampa di presentazione dell'adunata, che si è tenuta a Palazzo Lombardia alla presenza tra gli altri del sindaco di Milano Beppe Sala e del governatore della regione Attilio Fontana, sono stati resi noti i numeri della manifestazioni. Cifre importanti: circa 500mila sono i partecipanti attesi, e di questo decine di migliaiA sono le "penne nere" che prenderanno parte alle tante parate, ai cori e alle fanfare che per tre giorni animeranno Milano. Le prenotazioni per gli alloggi collettivi, le piazzole per piantare tende o parcheggiare camper sono chiuse già da tempo. Per chi volesse aggiungersi all'ultimo minuto non resta che prenotare in hotel oppure negli appartamenti: su Airbnb oltre il 40 per cento delle case sono già prenotate per il prossimo weekend, ma non mancano le possibilità per pernottare.

Gli eventi più importanti in programma durante l'adunata

Nella serata di oggi – venerdì 3 maggio – si terrà a partire dalle 18.30 una sfilata che prenderà il via da Palazzo Cusani,  mentre è stata inaugurata a parco Sempione la Cittadella degli alpini, allestita da Esercito e Protezione Civile per gestire eventuali problemi legati allo svolgimento delle manifestazioni e alla sicurezza e alla salute delle centinaia di migliaia di persone in strada. Se domattina il tempo lo permetterà poi è previsto il lancio dei paracadutisti che atterreranno all'Arena Civica. Nel pomeriggio alle 16.00 in Duomo una messa in ricordo dei Caduti del corpo degli alpini. In serata concerti dei cori (ben ottanta) e delle fanfare (venti) degli alpini riempiranno Mercanti, Galleria, piazza San Carlo e piazza del Liberty. Domenica 5 maggio l'evento clou con la parata che corso Venezia invaderà il centro storico per terminare in largo Cairoli.