(Archivio Lapresse)
in foto: (Archivio Lapresse)

Un ragazzo di 25 anni è stato arrestato dalla polizia stradale di Pizzighettone dopo un inseguimento sulla strada Codognese. È successo oggi, giovedì 20 febbraio, ad Acquanegra Cremonese, in provincia di Cremona, dove la corsa del giovane è terminata. La fuga è iniziata qualche paese prima, dove il 25enne aveva provocato un incidente in seguito al furto dell'auto sulla quale viaggiava, ed è terminata tre chilometri dopo. Il ragazzo, poi rivelatosi un pregiudicato, aveva rubato una Seat Ibiza dal parcheggio di una palestra in via Antiche Fornaci a Cremona.

Il furto, l'incidente provocato, la fuga e l'arresto: a processo il 12 marzo

Allontanandosi a bordo del veicolo, aveva accidentalmente provocato uno scontro fra due automobili, che fortunatamente non ha provocato feriti. Allertate, le forze dell'ordine si sono messe sulle sue tracce sino a individuarlo in una via poco distante. Ma, come riportato da "Cremona Oggi", nonostante gli abbiano intimato l'alt, il ragazzo, un italiano, ha proseguito la sua marcia dandosi alla fuga. Immediatamente gli agenti sono saliti a bordo della volante e a sirene spiegate l'hanno inseguito mentre faceva a zig zag tra le auto in coda, provocando un panico generale tra gli altri automobilisti. Giunto sino ad Acquanegra Cremonese, il 25enne ha abbandonato l'auto e ha proseguito la fuga a piedi fino a quando non è stato raggiunto dagli agenti della stradale di Pizzighettone che gli hanno messo le manette ai polsi con l'accusa di furto aggravato e resistenza a pubblico ufficiale. Inoltre, al ragazzo, trovato con licenza di guida scaduta, sono state contestate diverse violazioni stradali come l'aver provocato un incidente ed essersi dato alla fuga e l'omissione di soccorso. Il giudice per le indagini preliminari ha convalidato il fermo concedendogli gli arresti domiciliari. Il processo è stato fissato al 12 marzo. La macchina rubata è già stata restituita al proprietario.