Un coltello da cucina (Immagine di repertorio)
in foto: Un coltello da cucina (Immagine di repertorio)

Una lite tra due fidanzati è degenerata rischiando di finire in tragedia. Protagonisti un ragazzo di 32 anni e una ragazza 27enne, residenti a Desenzano del Garda, nel Bresciano. Venerdì mattina tra i due, che a quanto pare avevano deciso di continuare a vivere insieme nonostante diversi litigi in passato, c'è stata l'ennesima discussione. La 27enne a un certo punto avrebbe però perso il controllo, spruzzando del detersivo negli occhi del fidanzato e accoltellandolo a una gamba con un coltello da cucina. A quel punto il giovane ha chiamato i carabinieri: all'arrivo dei militari dell'Arma la ragazza li avrebbe insultati prima di calmarsi definitivamente. A quel punto i carabinieri hanno potuto prestare soccorso al ragazzo, accompagnato poi in ospedale: è stato medicato e dimesso con una prognosi di 20 giorni.

La ragazza è finita ai domiciliari a casa della madre in attesa del processo

La fidanzata invece è stata portata in caserma: per lei sono scattate le manette con le accuse di lesioni aggravate e di maltrattamenti. Dopo la convalida dell'arresto da parte del giudice per le direttissime, per la ragazza sono stati disposti i domiciliari: misura cautelare che non sconterà chiaramente nella casa che divide col fidanzato (che in passato la giovane aveva denunciato, sempre con l'accusa di maltrattamenti), ma a casa della madre, in attesa che si celebri il processo per l'ultima violenta lite che poteva avere gravi conseguenze.