Un litigio per motivi sentimentali tra due fratelli e un cugino salvadoregni, scoppiato sabato sera ad Abbiategrasso, nel Milanese, si è concluso con un ferito a colpi di falce e due arresti.

Rissa tra fratelli e cugino per gelosia: un ferito a colpi di falce e due arresti

Secondo quanto ricostruito dai carabinieri, i due uomini poi finiti in carcere (un 31enne e un 42enne) attorno alle 22 stavano bevendo in un cortile in via della Folletta in compagnia di un italiano di 57 anni (che avrebbe dovuto essere ai domiciliari) quando sono stati raggiunti da un terzo uomo, pregiudicato di 46 anni, rispettivamente fratello e cugino degli arrestati. Ubriaco e con una falce in pugno, il nuovo arrivato ha tentato di colpire i parenti. Ne è sorta una colluttazione tra fratelli che si è conclusa quando il cugino con la falce ha colpito uno dei due alla schiena.

Il 46enne trasportato in codice giallo all'Humanitas: non è in pericolo di vita

Il primo a intervenire è stato l'italiano, ora denunciato per evasione, che ha provato a fermare la lite ed è rimasto lievemente ferito. Sul posto sono arrivati i carabinieri di Abbiategrasso e i soccorritori del 118. Il 46enne è stato trasportato all'Humanitas di Rozzano in codice giallo con fratture e una ferita alla spalla. Non è in pericolo di vita. Gli altri due uomini coinvolti si trovano ora in carcere in attesa del processo per direttissima. Alla base dell'aggressione ci sarebbero gelosie e problemi dovuti a relazioni extraconiugali.