(foto via Facebook di Marco Lanzoni, ass. Comune di Sesto S. Giovanni)
in foto: (foto via Facebook di Marco Lanzoni, ass. Comune di Sesto S. Giovanni)

Sono stati individuati grazie alle telecamere di video sorveglianza gli incivili che da alcune settimane scaricavano rifiuti abusivamente sulle strade di Sesto San Giovanni, alle porte di Milano. I responsabili pizzicati nell'indagine della polizia locale sono tre in tutto. Due di loro agivano indisturbati da diversi giorni nell'area di via Campestre 250, mentre l'altro è stato intercettato mentre in sella alla sua bicicletta abbandonava un copertone sul marciapiede. Ora dovranno pagare le pesanti sanzioni amministrative previste per coloro che si rendono protagonisti di questi gesti di inciviltà. “La sanzione di abbandono di rifiuti – ha ricordato Marco Lanzoni, assessore al Comune di Sesto con deleghe alle Innovazioni tecnologiche, ai servizi ai cittadini e all'ufficio relazioni con il pubblico- è di ben 600 euro". Oltre al pagamento della sanzione, i responsabili dovranno farsi carico delle spese per la pulizia delle strade nelle aree da loro contaminate.

Rifiuti scaricati abusivamente, il sindaco: "Tolleranza zero per gli incivili"

L’identificazione dei tre soggetti è avvenuta grazie all’ausilio di alcune telecamere nascoste posizionate nei punti sensibili della città. Uno di loro è stato beccato in flagrante, proprio mentre scaricava abusivamente sul marciapiede una vecchia ruota di bicicletta. Sui social sono tanti gli utenti che si scagliano contro questo tipo di comportamenti. Anche il sindaco di sesto San Giovanni Roberto Di Stefano ha espresso il suo parere su quanto accaduto: "Quello degli scarichi abusivi è un fenomeno odioso che stiamo combattendo in ogni modo. Contro gli incivili che abbandonano rifiuti per strada serve tolleranza zero", si legge sul post pubblicato su Facebook dal primo cittadino sestese, che non si è dimenticato di ringraziare le forze di polizia locale per la riuscita dell’operazione.