Hanno preso l'auto dei genitori e si sono messi al volante con l'idea di farsi un giro notturno. Ma la corsa di un 13enne e dell'amico di un anno più grande, figlio dei proprietari del veicolo, si è conclusa con uno schianto contro un albero e una corsa in ospedale. La bravata tra ragazzini ha rischiato di concludersi in modo drammatico a Brescia nella notte tra domenica 20 e lunedì 21 ottobre.

Al volante dell'auto dei genitori si schiantano contro un albero: feriti due ragazzini

La chiamata al 118 è arrivata attorno alle 1.40 di lunedì notte da via Giovanni Asti a Brescia. Sul posto si sono immediatamente precipitate tre ambulanze. Due mezzi della croce bianca bresciana hanno trasportato i ragazzini all'ospedale Civile pediatrico in codice giallo e rosso con seri trami. Le ferite più gravi sono state riportate dal 13enne che era al volante del mezzo.

L'incidente a Brescia in piena notte

Allertati anche i vigili del fuoco per mettere in sicurezza il veicolo, una Lancia Ypsilon, e la polizia stradale. Gli agenti hanno dovuto riportare la calma nel luogo dello schianto, dove nel frattempo erano arrivate una trentina di persone tra parenti e amici dei due adolescenti. I ragazzi, secondo quanto constatato dalle forze dell'ordine, erano nomadi residenti nell'hinterland bresciano. Resta da chiarire la dinamica esatta anche se sono pochi i dubbi sulle responsabilità dell'accaduto. Il 13enne al volante, non in grado di condurre l'automobile, è uscito di strada ed è finito su un'aiuola e poi ha colpito con violenza un albero.