Una vicenda dall'epilogo felice quella della scomparsa di Katherine, 11 anni, allontanatasi dalla casa di Milano nella quale vive con i genitori in zona Bisceglie-Primaticcio. La bambina, nella serata di ieri, mercoledì 9 agosto, si è presentata in un ostello di Milano chiedendo un posto in cui passare la notte. I proprietari della struttura ricettiva, insospettiti dal fatto che una bambina chiedesse un posto letto, hanno allertato subito i carabinieri che, intervenuti sul posto, hanno rintracciato Katherine. Trasportata alla clinica De Marchi per accertamenti sul suo stato di salute, i carabinieri dell'Arma del comando provinciale di Milano l'hanno riaffidata ai genitori, spiegando che si è trattato di un allontanamento volontario, anche se ancora adesso la bambina non ha fornito spiegazioni sul motivo che l'ha spinta a scappare di casa.

E pensare che, per la famiglia della 11enne, erano state ore di angoscia. La bambina, intorno alle 11 di ieri mattina, era uscita di casa, facendo perdere le sue tracce. Aveva portato con sé il cellulare, che dopo alcune ore, però, è risultato spento e non raggiungibile, facendo temere per il peggio. Le ricerche dei carabinieri erano partite immediatamente, fino poi al lieto fine.