Nuovo episodio di violenza tra le mura domestiche a Villanterio, nel Pavese. Un uomo di 36 anni ha ripetutamente picchiato la convivente, una ragazza di 20 anni, causandole lesioni per oltre 20 giorni di prognosi. Il 36enne è stato bloccato in flagranza di reato dai carabinieri della locale stazione: ammanettato, è stato portato nel carcere di Torre del Gallo a Pavia, dove dovrà rispondere delle accuse di maltrattamenti in famiglia e lesioni.

Le violenze sono scattate al culmine di un litigio, a quanto pare non l'ultimo tra la coppia. L'uomo ha aggredito la compagna, di 16 anni più giovane, senza curarsi minimamente delle gravi conseguenze del suo gesto. Per fortuna, in questo caso, i carabinieri sono intervenuti in tempo: purtroppo sono altrettanti i casi in cui ciò non avviene, e tanti anche quelli che rimangono tra le mura domestiche senza che le vittime trovino il coraggio di denunciare i loro aguzzini.