in foto: Un autobus pubblico milanese (Archivio)

Come già ipotizzato, lo sciopero dei trasporti in programma a Milano il prossimo 21 aprile è stato revocato. L'agitazione era stata infatti proclamata dal sindacato Sol Cobas prima dello scorso 5 aprile. Giornata in cui, dopo la sciopero di quattro ore dei mezzi che ha paralizzato la città, i sindacati e il Comune di Milano avevano trovato un accordo che salvaguarda il futuro del trasporto pubblico locale, atteso da una nuova gara pubblica (che potrebbe forse essere evitata) per la gestione del servizio.

L'intesa raggiunta tra Palazzo Marino e sindacato confederali aveva soddisfatto anche il "sindacato degli operai in lotta", che però fino ad ora non avevano ancora revocato lo sciopero di 24 ore proclamato per venerdì 21 aprile. L'organizzazione aveva infatti evidenziato dei "nei" nell'accordo: "Scrivono di servizio di trasporto pubblico efficiente e in fase di potenziamento, mentre sindaco, comune e Atm continuano a tagliare linee, ridurre le frequenze dei mezzi sia di superficie che in metropolitana, esternalizzare lavorazioni d'officina(tram-bus-metro)". Evidentemente però l'intesa raggiunta è stata considerata sufficiente anche dal sindacato Sol Cobas: sul sito del ministero delle Infrastrutture dedicato agli scioperi non è infatti più presente l'agitazione proclamata proprio nella prima giornata del primo lungo ponte primaverile. Milanesi e turisti posso tirare un sospiro di sollievo.