Grave incidente stradale questa mattina a Milano, tra via Cherubini e via Pagano. Un uomo di 52 anni, in sella a uno scooter, ha travolto una ragazza di 26 anni che si trovava in bici e ha poi perso il controllo del mezzo, battendo con violenza la testa sull'asfalto. L'incidente, come riportato dall'Azienda regionale emergenza urgenza, è avvenuto attorno alle 11 sull'attraversamento ciclopedonale che si trova all'incrocio tra le due vie, a poca distanza da corso Vercelli. L'attraversamento è segnalato tra le altre cose da cartelli e da un semaforo lampeggiante, ma è sicuramente un punto molto pericoloso. Spesso difatti le auto che provengono da via Pagano verso via Cimarosa passano ad alta velocità, soprattutto quando il semaforo che si trova poco distante è verde.

Ad avere la peggio l'uomo in sella allo scooter.

Non si conosce ancora con precisione la dinamica dell'incidente odierno. Secondo quanto ricostruito finora, il 52enne ha visto all'ultimo la ragazza, che stava attraversando, come consentito, le strisce ciclopedonali in sella alla sua bici. Il 52enne ha provato a frenare per evitarla, ma non ci è riuscito. Nell'impatto ha perso il controllo del mezzo ed è finito per terra, battendo con forza la testa. È stato proprio lui ad avere la peggio: il personale del 118, arrivato sul posto in codice rosso con un'ambulanza e un'automedica, l'ha prima stabilizzato e poi trasportato in codice rosso alla clinica Humanitas di Rozzano. Il 52enne è in pericolo di vita a causa dei traumi riportati, al cranio e agli arti superiori.

La ragazza in bici ha rifiutato il trasporto in ospedale.

La 26enne se l'è invece cavata con qualche ferita lieve, medicata sul posto dai soccorritori. La giovane ha rifiutato il trasporto in ospedale per accertamenti. Sul posto sono intervenute anche le pattuglie della polizia locale, che hanno chiuso al traffico per diversi minuti un tratto di via Pagano e via Cherubini per effettuare i rilievi di rito e determinare con precisione la dinamica dell'incidente.