Ancora nessuna traccia di Marilena Rosa Re, la promoter di 58 anni scomparsa dalla sua casa a Castellanza, in provincia di Varese, lo scorso 30 luglio, ormai oltre un mese fa. Oggi le colleghe della donna si sono ritrovate davanti al centro commerciale "Carrefour" di Limbiate, in Brianza, per lanciare un appello alla donna e a chiunque possa avere informazioni utili a ritrovarla: "Torna, ti prego", ha detto una collega, mentre un'altra ha affermato: "Se qualcuno sa qualcosa di utile a ritrovarla, parli, ogni dettaglio è importante".

La donna è uscita di casa lo scorso 30 luglio: da allora non si sa più niente.

Non si sa se Marilena si sia allontanata volontariamente, o se la sua scomparsa sia dovuta ad altre cause. La donna era uscita di casa lo scorso 30 luglio per recarsi al lavoro, dove però non è mai arrivata. Marilena lavorava come promoter in diversi ipermercati e centri commerciali delle province di Varese e Milano. I carabinieri di Busto Arsizio e del Nucleo investigativo di Varese, che conducono le indagini coordinati dalla procura di Busto Arsizio, lasciano aperte tutte le ipotesi. Secondo le colleghe di Marilena, la donna, che era madre di due figli e nonna, negli ultimi tempi sembrava più stanca del solito. Sembra che la famiglia della donna attraversasse una situazione difficile a livello economico, ma non si sa se questo possa essere in relazione con la scomparsa di Marilena, descritta come una persona riservata.

Marilena Re è scomparsa il 30 luglio: chi chiamare in caso di informazioni.

Marilena Re è alta un metro e 68 centimetri, ha gli occhi verdi, i capelli castani ed è di carnagione chiara. È scomparsa nella zona tra Castellanza e Garbagnate, almeno stando alle ultime celle telefoniche agganciate dal suo cellulare, che è spento dallo scorso 30 luglio. I carabinieri di Varese invitano chiunque avesse informazioni utili a rintracciarla a chiamare i numeri 0332-4501 o il 112.