Torna l'incubo del "Knockout game" a Milano. Nella notte tra martedì e mercoledì un ragazzo di 22 anni sarebbe stato aggredito da uno sconosciuto mentre camminava per strada. Il 22enne attorno all'una stava percorrendo via Francesco Anzani, nella zona di piazza Cinque giornate, quando sarebbe stato avvicinato da due persone in auto. All'improvviso, senza alcun motivo, uno dei due sarebbe sceso dalla vettura e lo avrebbe colpito con un pugno al volto. Poi l'aggressore è risalito in auto e si è allontanato assieme al suo complice. Il 22enne, secondo quanto scrive "Milanotoday", ha poi presentato denuncia alla polizia raccontando quanto accaduto. Il ragazzo è stato poi portato in ospedale, anche se non ha riportato gravi conseguenze: è stato visitato in codice verde.

Il precedente: le aggressioni del 23enne spagnolo.

La polizia adesso indaga sul caso. Il "knockout game", folle "moda" statunitense di colpire con pugni al volto sconosciuti per strada, era improvvisamente diventata una vera e propria emergenza in città tra giugno e luglio dello scorso anno, quando erano state segnalate almeno una ventina di aggressioni con questa modalità. Il responsabile era stato individuato nel 23enne spagnolo Nicolas Orlando Lecumberri, poi arrestato. Era emerso successivamente che il ragazzo soffriva di problemi psichiatrici e non era un "seguace" dell'assurdo gioco nato negli Stati uniti.