La protesta del pastore a Fagnano Olona, nel Varesotto
in foto: La protesta del pastore a Fagnano Olona, nel Varesotto

Si è recato dinanzi alla sede del comune accompagnato dalle sue pecore per protestare per non aver ottenuto il reddito di cittadinanza, l'uomo poco dopo però è stato denunciato e costretto a tornare a casa. È accaduto nella tarda mattinata di oggi nel Basso Varesotto, nel piccolo comune di Fagnano Olona: l'uomo protagonista di questa singolare protesta è un 50enne della zona, pastore già noto alle forze dell'ordine per diverse aggressioni avvenute in passato e furti di bestiame. Accompagnato dal suo gregge di capre e pecore il pastore si è presentato al castello visconteo di Fagnano Olona per dare vita a una protesta motivata dal fatto di non aver ricevuto il reddito di cittadinanza. L'uomo secondo quanto si apprende avrebbe fatto richiesta di un sostegno economico mai giunto.

Protesta accompagnato da capre e pecore: denunciato per interruzione di pubblico servizio

Dopo essere entrato nel cortile del castello, l'uomo è stato fatto allontanare dagli agenti della polizia locale giunti prontamente sul posto insieme con i carabinieri. Non contento però si è spostato in una piazza vicina per continuare la propria personale protesta, sempre accompagnato dai suoi animali: nonostante l'invito delle forze dell'ordine a tornare a casa, il pastore si è rifiutato e per questo è stato denunciato per interruzione di pubblico servizio. In molti che hanno assistito alla scena hanno fotografato la protesta dell'uomo postando le foto sui social e facendole diventare, come spesso in queste occasioni, virali. Solo nella tarda mattinata l'uomo ha poi deciso di abbandonare i propri intenti e tornare a casa.