È sbarcata all'aeroporto di Malpensa con 7,5 kg di eroina nascosti nella valigia. Una donna di 34 anni, originaria della Tanzania, è stata arrestata dai militari della guardia di finanza dello scalo aeroportuale milanese. La donna era appena scesa da un volo proveniente da Johannesburg, via Zurigo.

Lo stupefacente scoperto grazie al fiuto dei cani antidroga

A segnalare la presenza della sostanza stupefacente nel trolley della passeggera sono stati i membri dell'unità cinofila delle fiamme gialle. Tango, un labrador di 11 anni, Cafú, pastore tedesco di 6 e Rock, pastore belga malinois di quasi 2 anni hanno fiutato l'eroina nascosta dentro la valigia della donna, mentre ancora stava girando sul nastro trasportatore nell'area ritiro bagagli dell'aeroporto. La proprietaria della valigia in un primo momento ha detto ai finanzieri ha detto di non avere nulla da dichiarare. Poi ha finto di rimanere stupita quando, da un doppio fondo ricavato nella sua valigia, è venuta fuori l'eroina. La donna è stata arrestata e portata in carcere a San Vittore a Milano, a disposizione dell'autorità giudiziaria di Busto Arsizio.

"Lo scalo intercontinentale di Malpensa, che costituisce una delle principali porte di accesso al territorio nazionale, si conferma un luogo strategico di passaggio della droga da ogni parte del mondo, proveniente come in questo caso dalla Repubblica del Sudafrica", spiegano le Fiamme Gialle, impegnate in una costante attività di controllo a Malpensa.