(Immagine di repertorio)
in foto: (Immagine di repertorio)

Uno sciopero indetto a livello nazionale potrebbe creare disagi a tutti i cittadini lombardi che utilizzano il treno per i propri spostamenti. L'agitazione, apparsa sul sito del ministero delle Infrastrutture e dei trasporti, è in programma domani, sabato 21 luglio e durerà 24 ore. I lavoratori del settore ferroviario potrebbero incrociare le braccia dalle 21 di sabato 21 alle 21 di domenica 22 luglio. A proclamare lo sciopero sono state due sigle sindacali: Cat e Cub. Sul sito del Coordinamento autorganizzato trasporti è stato diffuso il comunicato che spiega le ragioni della protesta: "Scioperiamo per il rinnovo del contratto di lavoro, da negoziare sulla base della piattaforma rivendicativa elaborata dalle assemblee spontanee svolte tra la primavera e l’estate del 2016; una norma legislativa sull’orario di lavoro, rivolta a i lavoratori sottoposti ai controlli alcoolemici e tossicologici, che sia più restrittiva e meno gravosa rispetto all’attuale normativa (D.Lgs. 66/2003) che riguarda la generalità dei lavoratori; una maggiore attenzione ai problemi della sicurezza e per una attiva partecipazione dei lavoratori e dei loro rappresentanti (aggressioni, pedale a uomo morto, turnazioni, provvedimenti mitigativi dei rischi, ecc.); il ripristino del sistema pensionistico riservato ai ferrovieri (prima della Legge Fornero) e sua estensione agli assunti dall’anno 2000 in poi".

A rischio, come si legge sul sito del ministero, sono i treni delle aziende Trenitalia, Nuovo trasporto viaggiatori-Italo e per la Lombardia i convogli di Trenord. Sul sito dell'azienda regionale lombarda sono apparsi i dettagli dell'agitazione: sabato 21 luglio viaggeranno regolarmente i treni già in corsa o con partenza prevista prima delle ore 21 e che arrivano a destinazione entro le ore 22. Essendo giornata festiva non sono previste fasce orarie di garanzia. Anche i collegamenti aeroportuali "Milano Cadorna/Milano Centrale – Malpensa Aeroporto" e "Malpensa Aeroporto – Bellinzona" potranno essere coinvolti dallo sciopero. Sono previsti autobus no stop per l'eventuale sostituzione delle corse non effettuate tra Milano Cadorna e Malpensa Aeroporto e tra Malpensa Aeroporto e Stabio.