Foto di repertorio
in foto: Foto di repertorio

Pericolo valanghe alto in Lombardia. Il bollettino del centro regionale nivometeo dell'Arpa Lombardia di Bormio parla di un rischio di "grado 4 forte" per il fine settimana su una scala europea in cui il quinto grado è quello più alto. Secondo gli esperti dell'Arpa di Bormio un solo passaggio di uno sciatore fuoripista potrebbe provocare la caduta di una valanga anche di medie dimensioni. "L'attenzione sulla neve deve restare alta", è l'invito dei tecnici dell'Arpa. "L'insolazione e il conseguente innalzamento delle temperature, durante le ore centrali della giornata, determineranno un aumento dell'attività valanghiva spontanea. Si deve prestare massima attenzione. Gli escursionisti devono dotarsi sempre di tutti i dispositivi di autosoccorso, ossia apparato Artva, pala e sonda. E, inoltre, di consultare quotidianamente il bollettino neve e valanghe prima", si legge sul bollettino. Nelle ultime 24 ore si sono verificate nevicate abbondanti in quota in Valtellina e in Valchiavenna, ma fiocchi sono caduti anche a fondovalle.

Il pericolo valanghe è alto soprattutto nella zona delle Alpi Retiche Occidentali, Retiche Centrali, Retiche Orientali, Adamello, Orobie Centrali, dove "il distacco di valanghe di dimensioni anche molto grandi sarà probabile con debole sovraccarico su molti pendii ripidi. Valanghe spontanee: probabili numerose valanghe di grandi dimensioni e localmente molto grandi". Il bollettino è valido anche per i prossimi giorni.