Immagini di repertorio
in foto: Immagini di repertorio

L'hanno chiamata "Operazione Ghostbusters" ispirandosi forse proprio alla modalità utilizzata dal ladro per compiere i furti che "per l'occasione" si trasformava in un fantasma coprendosi con un lenzuolo bianco. Per questo i carabinieri hanno denunciato due uomini con le accuse di furto aggravato, ricettazione e detenzione illegale di armi. Si tratta di un uomo di 50 anni e un altro di 67 anni entrambi del Pavese che tra luglio e ottobre hanno sottratto due quadri del XVIII secolo da due residenze per anziani di Pavia, denominate “Santa Margherita” e “Pio Albergo Pertusati”. La coppia aveva messo a punto un piano costruito sul lavoro di uno dei due, il 50enne, che lavorava come addetto allo svolgimento di mansioni logistiche all'interno delle strutture e, una volta avuto l'acceso alle strutture e individuato il quadro da portar via, si intrufolava di notte coprendosi con un lenzuolo bianco per compiere il furto. Il quadro poi veniva subito affidato al complice, esperto di antiquariato, che si mobilitava per vendere la refurtiva online o nei mercatini. I due quadri sono stati però recuperati durante una perquisizione insieme con due armi detenute dai due illegalmente: si tratta di un olio su tela, di forma ovale, risalente al XVIII secolo, raffigurante una scena religiosa denominata “Miracolo di San Francesco Saverio” e un secondo olio su tela di forma ovale, risalente sempre al XVIII secolo raffigurante “L’Adorazione dei Magi”.