Manca ormai poco all'inizio delle Olimpiadi di Rio 2016. L'assessore allo Sport del Comune di Milano, Roberta Guaineri, ha voluto salutare i sette atleti milanesi che con la truppa dei lombardi (43 in totale) sono in partenza per il Brasile, dove il prossimo venerdì 5 agosto si apriranno ufficialmente i giochi olimpici. Gli atleti meneghini sono: Luca Leonardi, Matteo Rivolta, Valentina Truppa, Marco De Nicolo, Annamaria Mazzetti, Maria Elena Bonfanti ed Eleonora Giorgi.

"A tutti loro auguro prima di tutto una memorabile esperienza: le Olimpiadi sono sicuramente un momento fondamentale nella carriera degli atleti che possono misurarsi con i migliori del mondo e raccogliere i risultati dei mesi e degli anni di allenamento, ma sono anche un'occasione di testimonianza e diffusione dei migliori valori dello sport – ha detto Guaineri -. Il mio augurio è quindi che possano vivere i Giochi con consapevolezza perché riescano a trasmettere a chi li seguirà in questa avventura, ragazzi e giovani soprattutto, lo spirito sano della competizione sportiva".

Molti degli atleti milanesi in partenza per Rio hanno alle spalle storie interessanti, ma soprattutto grandi speranze davanti a loro. Luca Leonardi, ad esempio, a 25 anni farà il suo esordio in una piscina olimpica come specialista nella staffetta 4×100 stile libero. Sempre nel nuoto, per Matteo Rivolta, specialista nei 100 metri farfalla e nella staffetta 4×100 mista, sarà invece la seconda Olimpiade: ha già partecipato a Londra 2012. Una storia particolare è sicuramente quella di Valentina Truppa, impegnata negli sport equestri. Per lei i Giochi sono un traguardo speciale dopo che nel giugno 2015 una brutta caduta le provocò un edema cerebrale e alcuni giorni di coma. Valentina, perfettamente recuperata, cavalcherà Chablis nella specialità del dressage individuale. COmpletano la squadra milanese il veterano del tiro a segno Marco De Nicolo, l'atleta del triathlon Annamaria Mazzetti, Maria Elena Bonfanti che, oltre a studiare per diventare medico di base, corre la 4×400 metri ed Eleonora Giorgi, marciatrice professionista nonché studentessa alla Bocconi.