I dipendenti di Heineken Italia e i volontari di Legambiente al lavoro per ripulire il parco di Rogoredo
in foto: I dipendenti di Heineken Italia e i volontari di Legambiente al lavoro per ripulire il parco di Rogoredo

Giornata di lavoro decisamente particolare, ieri, per tutti i dipendenti della sede centrale di Heineken Italia. Anziché passare il proprio tempo in ufficio, davanti al pc o seduti alle proprie scrivanie, in 338 hanno lasciato la sede di Sesto San Giovanni per recarsi a Rogoredo, a sud di Milano, dove si trova un importante polmone verde della città che però finisce spesso al centro delle cronache per via dei problemi che lo affliggono: in primis la presenza di spacciatori in alcune zone (il cosiddetto "boschetto della droga"), in secondo luogo problemi legati alla scarsa manutenzione. I dipendenti del gruppo, uno dei colossi della produzione della birra, affiancati da 20 volontari di Legambiente hanno dato una mano concreta alla riqualificazione dell'area, pulendo 10 ettari di terreno, raccogliendo 15 tonnellate di rifiuti e rigenerando un ettaro di bosco. Nello specifico, a Rogoredo ieri, 2 ottobre, i dipendenti del gruppo e i volontari hanno pulito l'area che va dalla fermata Porto di Mare sino al parco, sistemato e imbiancato le panchine e la ringhiera esterna, raccolto legname, sistemato il sentiero interno al Parco e tagliato piante e arbusti infestanti, raccolto rifiuti, tagliato i cespugli e sistemato i cestini per la raccolta rifiuti.

L'iniziativa di Heineken Italia, col supporto di Legambiente, si chiama "Diecimila per l'ambiente": "Il numero sta a indicare le ore che dedicheremo a questa attività – ha spiegato Søren Hagh, amministratore delegato di Heineken Italia – Diecimila ore in un mese sono tante. Abbiamo scelto di utilizzare il tempo come misura perché non c'è cosa più preziosa del tempo che possiamo dedicare a qualcuno, a qualcosa. In questo caso, lo dedicheremo a una causa molto importante che, sono sicuro, sta a cuore a ognuno di noi". Il progetto è partito lo scorso 17 settembre in un'altra sede del gruppo, a Comun Nuovo, nel Bergamasco. Altra tappa lombarda è stata Pioltello, lo scorso 19 settembre. Ma i dipendenti del gruppo sono pronti a "pulire" altre zone d'Italia: l'iniziativa si concluderà il 12 ottobre a Genova, Rimini e Ponte Felcino (in provincia di Perugia), ma toccherà anche il Veneto e la Sardegna.