Smog a Milano, di nuovo superati i livelli di guardia: nell'area metropolitana della città lombarda le polveri sottili Pm10 gli hanno superato per il quarto giorno consecutivo il limite di 50 microgrammi per metro cubo. Per questo domani, martedì 21 novembre, scatteranno le misure temporanee per il blocco della circolazione delle auto più inquinanti, come previsto nell'accordo di programma del bacino padano adottato da Regione Lombardia con Piemonte, Veneto, Emilia-Romagna e Ministero dell'Ambiente lo scorso 9 giugno. Lo comunica il Comune di Milano.

Secondo le misure stabilite, tutti i giorni, festivi compresi, dalle 8.30 alle 18.30 è vietata la circolazione ai veicoli per il trasporto persone alimentati a gasolio fino alla classe 4 inclusa. Vietati anche, dalle 8.30 alle 12.30, i veicoli per il trasporto merci alimentati a gasolio fino alla classe 3 compresa. Non è possibile inoltre utilizzare sistemi di riscaldamento a legna, accendere falò, barbecue, fuochi d'artificio ed è obbligatorio ridurre di 1 grado centigrado la temperatura all'interno delle abitazioni. Queste misure restano attive fino a quando le centraline di Arpa non registreranno per 48 ore consecutive livelli di concentrazione di Pm10 inferiori ai 50 microgrammi. Se invece il superamento del livello consentito persistesse oltre dieci giorni, le restrizioni verranno intensificate.